fbpx
 

Il Caos.. Soluzioni fantastiche e come trovarle.

top feature image

Il Caos.. Soluzioni fantastiche e come trovarle.

All’ora attuale è in corso un enorme aumento vibrazionale sulla terra, uno sconvolgimento continuo di cui tutte le forme viventi risentono. L’energia che cambia penetra in tutti i regni terreni e questo effetto accellera l’evoluzione degli schemi comportamentali in ogni forma.

Quello che è chiaramente percepibile, è un marcato aumento di impatto negativo, e questo continuerà ancora fin quando gli schemi non saranno completamente elaborati, non si saranno liberati, e l’energia non si sarà stabilizzata, per essere poi pronta a un altro salto, a un altro cambiamento e a un altro ancora. Siamo in continuo movimento ed è errato aspettarsi o forse anche desiderare che questo cambi. Chissà quando abbiamo iniziato a pensare che sarebbe stato tutto facile. Che il coniglio sarebbe uscito fuori dal cilindro senza bisogno del mago.

Siamo continuamente in attesa di qualcuno, che sciolga i nostri nodi e che ci sveli l’arcano. Ma l’evoluzione è qualcosa di estremamente personale, è un vestito che va cucito addosso da ciascuno di noi per essere perfetto. Non possiamo andare ai grandi magazzini e pretendere di trovarlo lì.

Ma noi abbiamo fretta, di trovare le soluzioni, non abbiamo capito che le raccogliamo sul nostro cammino pezzo dopo pezzo, giorno dopo giorno, e costruendo poco a poco il nostro puzzle, la forma inizia ad avere un senso, si scorge chiaramente.

Allo stesso tempo pretendiamo tanto da noi stessi, siamo molto ipercritici.

Eppure stiamo rinascendo, e reimparando, siamo come dei bambini, siamo in gestazione, come possiamo pensare di sapere già tutto? C’è qualcuno che pretende forse da un bimbo che sappia tutto?

 

In questo preciso momento, molti dei punti di riferimento che abbiamo avuto negli ultimi tre anni circa, non ci sono più, molte delle certezze su cui avremmo messo la mano sul fuoco, si sono dissolte davanti ai nostri occhi lasciandoci increduli, orfani, e facendoci perdere la direzione.

Lo shock di questa perdita ci ha fatti fermare, incapaci di muovere nuovi passi in avanti per paura di sbagliare di nuovo. Ora siamo fermi e forse aspettiamo ancora che qualcuno ci indichi una direzione.

 

Molte persone sono uscite dalle nostre vite, le abbiamo viste divorate come da un’idrovora dai loro stessi demoni, e questo ci ha delusi, ci siamo sentiti rassegnati ad assistere all’annullarsi delle persone e delle aspettative che nutrivamo su di esse, il terreno si è fatto sempre più friabile sotto i nostri piedi..

Primo: non giudicare. Non giudicare i percorsi altrui, e rimani semplicemente ad osservare, come un albero centenario con un tronco immenso.

Secondo: rifletti sul fatto che questa può essere una benedizione. Perché ti ritroverai a dover tirare fuori risorse che non pensavi di avere, snocciolerai soluzioni che rappresenteranno le tue ritrovate virtù.

 

Il coniglio non esce dal cilindro senza il mago. E il mago sei tu.

L’unica persona che è in grado di indicarti la direzione sei tu.

In una nuova ricetta puoi leggere gli ingredienti, ripeterla fedelmente, oppure essere creativo, e usare nuovi ingredienti e creare la tua personalissima ricetta, perché solo tu conosci i tuoi gusti e decidi come miscelare gli ingredienti.. E così tu conosci la tua storia, la tua unicità.

 

Anche nel caos più devastante c’è un punto fermo, a cui ci si può ancorare e da lì ripartire.

 

Durante questa pulizia rappresentata dal caos, il punto fermo è la propria forza interiore.

Bisogna imparare ad utilizzare questa forza per stabilizzare continuamente la nostra energia ed essere pronti ai cambiamenti che verranno e a quelli successivi.. uno dopo l’altro.

Può sembrare estenuante, ma solo se opponiamo resistenza. In realtà il fluire della vita è ciò che ci tiene costantemente vivi, è l’essenza stessa della nostra presenza Qui.

 

Accade che lasciarsi andare è la scelta migliore. Ma come riuscirci?

 

Non soffermiamoci su cosa di noi non ci piace, lasciamolo andare.

Se sentiamo che un peso ci opprime e ci impedisce di procedere, lasciamolo cadere.

Le abitudini che abbiamo ci rendono infelici? Cambiamole.

Le persone che ci circondano stressanti? Liberiamocene ed eleviamo la frequenza dei nostri corpi fisici.

Il cibo che assumiamo non ci piace, ci fa sentire pesanti, non è adatto alla nostra frequenza vibratoria? Eliminiamolo. Scegliamo i cibi che ci fanno sentire vitali e sostengono il nostro piano psichico. Ricordiamoci che nello straordinario laboratorio chimico che è il nostro corpo, ciò di cui ci nutriamo diviene per alchimia ciò che sentiamo e ciò che siamo, il nostro intestino è collegato al nostro cervello e il percorso di comunicazione passa per il cuore.

 

Questo è un TEMPO SINCERO. E’ straordinario, e potente. Non ammette menzogne, quindi ha un’espressione altamente efficace, che ci permette di eliminare tutto ciò che non ci serve o ci fa perdere tempo.

Prendiamo spunto dall’immensa occasione che ci dà per fare pulizia, dentro e fuori.

 

Non c’è alcun mezzo per evitare la trasformazione in atto, e non c’è ragione per farlo, anche se per molti può rivelarsi un periodo difficile da affrontare.

Cooperare si rivela molto importante, ma scegliere con chi è fondamentale.

Stiamo con le persone con cui ci sentiamo di essere a nostro agio, liberi, leggeri, e connessi. Evitiamo i rapporti fasulli, usa e getta, coloro ai quali dobbiamo dimostrare di essere perfetti per essere accettati o addirittura amati.

Cerchiamo di capire chi siamo veramente. Questo ci permette di capire cosa vogliamo, e questo ci farà muovere automaticamente nella direzione giusta per noi.

 

Qualunque cosa accada, osserviamoci ma evitiamo il giudizio.

Nel momento in cui abbiamo fatto o detto quella specifica cosa, ritenevamo che fosse la cosa migliore per noi in quel momento. Abbiamo fatto del nostro meglio.

 

Accogliamo le sensazioni, anche quelle più disarmanti e disagevoli e lasciamole scorrere. Senza accumulare pensieri tossici, libereremo la via per il nuovo che deve arrivare.

Ricordiamo: tutti possiamo sbagliare, siamo umani, ma se non siamo in grado di perdonare noi stessi, non potremo mai offrire la mano all’altro.

Diventiamo un canale per tutte le energie elevate d’amore e verità che stanno penetrando questo pianeta.

Diventiamo sempre più puri e abbiamo fiducia dell’espressione che viene dal cuore. Coltiviamo l’istinto e fidiamoci di esso. In questo modo riusciamo ad aumentare intuizione e sensibilità, così come la capacità di nervi, ghiandole, corpi sottili, di sostenere i voltaggi crescenti senza rimanerne bruciati.

Chi accetta il cambiamento deve essere pronto a concedere l’accesso a nuovi livelli di coscienza e alle nuove capacità e talenti.

Chi lo accetta, deve sapersi prendere la responsabilità di essere cresciuto spiritualmente, umanamente ed energeticamente, il che di conseguenza porterà a nuove sfide e nuove responsabilità.. senza averne paura. Se siamo arrivati in un determinato punto della nostra Trasformazione, è perché siamo in grado di sostenerlo, non arriva niente di più e niente di meno.

Accettiamo pure di avere un ego, tutti ne abbiamo uno. Non dobbiamo combatterlo ma governarlo, esso è utile per spingerci a cercare di migliorare vari aspetti della nostra vita, ma diventa tossico nel momento in cui ci opprime, in cui è esso a governare la nostra mente e le nostre azioni.

Accettando i nostri lati bui, le nostre debolezze, siamo in grado di trasformarle per farli diventare i nostri maggiori punti di forza e alleati.

 

E’ molto importante sostenersi in questo momento a livello fisico, sostenere questa “carrozzeria” che sorregge il nostro spirito.

 

FAI CONTO CHE TI STO GUARDANDO PRENDENDOTI LE MANI, E TI PARLO..

Stai al sole se puoi, se non puoi prendi almeno della vitamina D.

Stai nella natura e ascolta le sue frequenze curative.

Fai del movimento, liberati dalle tossine, specie se sei una persona tendenzialmente nervosa che accumula adrenalina e cortisolo.

Evita di stare a lungo nei posti con elevati campi elettromagnetici, ad esempio le metropolitane. Potresti sentirti scarico e prosciugato. Se non puoi evitarlo, dopo trova un posto nel verde dove poter scaricare tutte le tossine accumulate attraverso una veloce meditazione che potrebbe prevedere una visualizzazione delle tossine che abbandonano il tuo corpo per scaricarsi sulla terra.

Se non hai la possibilità di farlo, appena tornato a casa, immergi i piedi, fino al polpaccio in acqua tiepida e sale grosso. Visualizza tutto il carico negativo che migra attraverso i tuoi piedi in quell’acqua che poi butterai via.

 

I MINERALI CHE IN QUESTO MOMENTO POSSONO SOSTENERTI:

 

Magnesio

Zinco

Selenio

 

FIORI AUSTRALIANI

 

Il fiore australiano che agisce sul primo chakra è WARATAH, che aiuta ad avere coraggio, fiducia e tenacia. Ti aiuta ad essere maggiormente radicato

MACROCARPA  è il fiore australiano che agisce sulle surrenali e quindi permette di ritrovare l’energia e di ricaricarsi a livello fisico.

PEACH FLOWERED TEA-TREE è il fiore che dona maggiore fiducia in se stessi ed equilibrio emotivo. Permette inoltre di sviluppare la volontà di portare a termine ciò che si intraprende.

FIVE CORNERS è il rimedio che permette di aumentare la fiducia in se stessi e l’autostima, indicato soprattutto quando ci si senteschiacciati, e ci auto sabotiamo perché convinti di non meritare di realizzare i propri obiettivi e sogni.

BLUEBELL è il fiore che aiuta a togliere le barriere intorno al chakra del cuore e a condividere con gli altri i propri sentimenti.

HIBBERTIA è il rimedio che permette di riconnettere il cuore con la mente,

BUSH IRIS è il fiore australiano indicato per favorire la consapevolezza spiritualee ne promuove il risveglio.

GREEN SPIDER ORCHID è il fiore australiano che permette di aprire i chakra superiori: favorisce infatti le profonde intuizioni spirituali ed è un valido aiuto per coloro che stanno raggiungendo nuovi livelli di consapevolezza. Con quest’essenza la persona saprà quando giunge il momento di condividere le nuove informazioni acquisite e di rivelare agli altri i propri progetti spirituali.                                                                                       Questo fiore lavora bene in sinergia con RED LILY e KAPOK BUSH che riequibrano anch’essi i chakra superiori, donando rispettivamente concentrazione, perseveranza e intuito.

ALPINE MINT BUSH: sensazione di sovraccarico emozionale

ANGELSWORD offre maggior consapevolezza della propria intuizione, e riparazione del proprio campo energetico.

CROWEA: dona pace e tranquillità

WARATAH: per coraggio, tenacia, adattabilità.

 

FIORI DI BACH

 

ASPEN –  paura di qualcosa di ignoto, priva di oggetto

WALNUT – protezione dal disagio del cambiamento e dalle influenze indesiderate

MUSTARD – profonda malinconia e tristezza senza causa apparente

LARCH – mancanza di fiducia in se stessi

CENTAURY – incapacità di dire di no

ELM – quando si è sopraffatti

GENTIAN – senso di scoraggiamento

GORSE – perdita della speranza, disperazione

CHERRY PLUM – paura di impazzire, di perdere il controllo

LA MISCELA DI RESCUE REMEDY nelle emergenze, in ogni caso di disagio psicofisico.

 

 

Osserviamoci.. e vigiliamo sui nostri stati d’animo. Sono messaggi che il nostro sé ci invia costantemente. Bisogna svolgere un continuo e paziente lavoro di osservazione con una infinita quantità di amore verso noi stessi, vigilare sull’equilibrio e il nutrimento dei nostri corpi emozionali, cercando il bello, la grazia e l’armonia e rispettare i nostri desideri e i nostri spazi, che sono sacri e inviolabili.

Imparando a coltivare così la propria forza interiore, possiamo aprirci agli altri con più libertà ed equilibrio e, imparando ad incanalare pensieri e di conseguenza azioni nella strada Maestra, arriverà pian piano anche la pace dello spirito, e riusciremo a passare indenni il turbinio di questo tempo sincero.

Lo stato di completo disordine favorisce la nascita e l’evoluzione imprevedibile di un sistema completamente nuovo e noi abbiamo l’enorme fortuna di essere partecipi consapevoli di questa evoluzione.

Sentiamoci benedetti da tutto questo, poiché:

“bisogna avere ancora un caos dentro di sé per partorire una stella danzante.”

 

 

 

 

 

Comments are closed.

error: Content is protected !! Contact me for sharing or syndactation :) https://mariateresa.de/contatti/